Domenico Corna

    

Recensioni indipendenti su questo libro

  Clarion Review

 

La protagonista, “Una donna come tante” si

 

tuffa in un mondo fantastico per esplorare

 

misteriose esperienze interiori.

Questo suo terzo libro e secondo affascinante romanzo: Gipsy Lake esplora la filosofia in un mondo sfumato e convincente. In una zona non identificabile, la problematica Helen ha una esperienza extracorporea mentre sorvola il Lago Gipsy sull'aereo del fratello. Si convince che per giungere alle radici di questo evento mistico deve ritornare e si accampa per una settimana intera sulle rive del lago. Appena giunta si mette subito in discussione dopo essersi imbattuta in una strana comunità senza nome di contadini che affermano di essere quassù da diverse centinaia di anni. Quegli abitanti stanno mentendo o hanno le risposte che Helen sta cercando?

In ogni caso Helen chiama questo strano fatto avvenuto sull’aereo “Una liberazione momentanea della mente”. Nello stesso modo in cui questo romanzo provoca una sensazione di libertà dalle convenzioni. Non viene identificata la nazionalità di Helen o qualsiasi punto di riferimento, solo il lago prende un nome proprio nel libro, l’autore conferisce alla storia una atemporalità inquietante spesso associata con racconti popolari.

L’immagine degli antichi abitanti che sembrano non invecchiare mai richiama la tradizione di Fairyland (il Paese delle Favole) dove il tempo si muove più lentamente che nel mondo umano. Quelli che abitano vicino a Gipsy Lake dicono di essere stati cacciati via da qualsiasi posto in cui volevano stabilirsi, come gli Ebrei Biblici alla ricerca della Terra Promessa. Combinando metafore epiche e bibliche, Corna riesce a rendere la sua storia allo stesso tempo familiare e misteriosa.

Ad un inizio fresco rispetto al seguito, l’autore dona il carattere di “donna come tante” alla protagonista. Helen rappresenta la “ricercatrice” che c’è in tutti noi. Il conflitto principale della storia è esistenziale ed intimo, Helen cerca di capire il modo migliore per vivere la sua vita come ognuno di noi tenta di creare il suo proprio percorso, e Corna avvolge questo enigma in una continua ricerca del senso della vita di quella donna.

Anche se Helen percorre un viaggio fisico e mentale arduo, durante il quale impara molte verità filosofiche, questo romanzo inebriante contiene tutta la suspense di un thriller ad alto numero di ottani perché il personaggio di Helen e le sue scoperte filosofiche rimangono facilmente riconoscibili.

ForeWord Reviews Clarion Review



---------------------------------------------------------------------------------------------



Kirkus Review

Corna offre un romanzo fantastico riguardo a una donna piena di paure e agli strani eventi che l’aiutano a ritrovare se stessa. Il romanzo di Corna punta la sua attenzione sulla lotta e il riscatto contro le proprie paure, si legge più come un racconto popolare che un romanzo contemporaneo.

Kirkus Review

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 20 Giugno 2022

 Recensione by Tatiana

https://www.librierecensioni.com/libridaleggere/il-lago-di-luce-domenico-corna.html

 

Un libro fantasy ben articolato e ben strutturato in cui una ragazza come tante vive delle sensazioni intense che la inducono a intraprendere un viaggio alla ricerca di risposte.

Inizia così una girandola di emozioni e sentimenti che scatenano una intensa vita interiore, alimentata da incontri, dialoghi, sogni e ricordi.

In un'epoca in cui tutti siamo abituati a "trafficare" con le memorie dei computer e dei telefonini, spazi di archiviazione dove conserviamo i ricordi di ogni avvenimento, Domenico Corna ci fa notare che noi stessi siamo fatti di memoria: noi siamo ciò che ricordiamo! E se questa memoria viene condivisa da un gruppo di persone, basta questo per diventare una famiglia, per creare una unione indissolubile da cui scaturiscono atti di solidarietà  e amicizia, dando vita a quei sentimenti collettivi che guidano una intera comunità .

Ma cosa accadrebbe se quelle esperienze che abbiamo in memoria non le avessimo vissute realmente?

A ben rifletterci, per noi sarebbe assolutamente ininfluente perchè ogni nostra azione si basa solo su ciò che la memoria ci rimanda come ricordo.

Tante le vicissitudini, tanti i personaggi secondari che ruotano intorno alla protagonista, ed anche i più piccoli dettagli che inizialmente appaiono insignificanti, nelle ultime pagine troveranno una giusta collocazione e un motivo per essere stati messi proprio lì.

L'autore, in un modo falsamente velato, ci invita a riflettere anche sul cristianesimo, offrendoci una visione diversa e parallela di alcuni eventi riportati nei sacri testi.

Ricordiamoci sempre che siamo in un fantasy, tutto è falso, tutto è inventato... ma gli spunti di riflessione quelli no, sono reali e concreti.

"Il Lago di Luce" si presta dunque ad una doppia lettura: una più superficiale, apprezzando la storia costruita, solo per qualche ora di puro relax; oppure si può scegliere una lettura più profonda, riflessiva, trasportati dalle tracce che Corna dissemina ad arte lungo tutto il testo.

Un libro che consiglio a chi vuole fare un lungo viaggio con la fantasia.

    ------------------------------------------------------------------------

 

 

 01 Agosto 2022

Recensione by Anna Esposito

@annaesposito68

Il lago di luce di @domenicocorna.it edito da @robinedizioni è il secondo libro che leggo di questo autore che ringrazio per l'omaggio. Come nell'altro romanzo, anche qui ho trovato la stessa prosa evocativa e suggestiva tipica di questo autore, un ritmo scorrevole ma con contenuti non certo banali. La storia che definirei a metà tra mistero e spiritualità è quella di una ragazza, Elena che scorge, durante un volo con il fratello, una bimba in riva a un lago di montagna, e fin qui niente di tutto questo è eccezionale, se non fosse che a vedere la bambina è solo lei. Inoltre Elena sente verso quella bambina un particolare legame, molto forte e allo stesso tempo inspiegabile. Decide quindi di intraprendere un viaggio da sola verso quel lago e dintorni per scoprire la verità. Viene accolta da una comunità fatta di tante persone che la accompagneranno verso un viaggio sul filo della memoria, un percorso complesso e delicato che non sarà facile per la nostra protagonista. Allo stesso tempo non sarà facile nemmeno per il lettore: all'autore infatti piace confondere un po' le acque, ma pian piano poi, tutto torna alla giusta collocazione, e il senso appare chiaro. Adatto a chi vuole staccare un pochino la spina da questa vita frenetica, a chi vuole immergersi nella potenza dello spirito, e a chi vuole sognare

    ------------------------------------------------------------------------

 

 01 Agosto 2022

Recensione by Scoprirelibri

linktr.ee/Scoprirelibri
@scoprirelibri

 

La storia de “Il lago di Luce” ha inizio con Elena e il fratello Alessandro che parlano durante un volo. Elena vede una bambina dall’aereo in mezzo al bosco sottostante e spinta da uno strano presentimento cerca di dare una spiegazione logica e decide di partire per la valle del lago di luce.
Dopo un lungo viaggio interiore e fisico, Elena realizza di essere stata quella bimba che vedeva laggiù.
Inizieranno proprio qui storie di villaggi e personaggi intrecciati nel cammino della protagonista che cerca delle risposte, contatto tra uomo, natura e psiche.
Lungo la sua ricerca incontrerà molti personaggi ad esempio Alice e Martino che saranno le sue guide verso la ricerca delle sue emozioni e delle sue risposte… Nei vari posti in cui si reca trova subito ospitalità e compagnia estranei al mondo che vive solitamente.
Uno spezzone che mi ha colpita é quello in cui un anziano ci fa riflettere anche sull’uso della tecnologia e sulla “nuova” vita in generale.
Segue la “morte” corporale di Elena e l’inizio di una nuova vita : Elisa e i suoi fratelli.
Insomma un libro pieno di microstorie che vi farà immaginare ogni sezione descritta.

Conclusione: Elena ha la possibilità di vivere e vedere tante vite, che spesso si interrompono troppo presto e dopo questo viaggio tutto cambierà!
Libro promosso,

    ------------------------------------------------------------------------

 

10 Agosto 2022

Recensione by Judy Abbott

 @1000storie1000vite

 

Se ogni libro è un viaggio, allora “Lago di luce” è un viaggio nel viaggio.
Accompagnare Elena alla scoperta di sé stessa, e di tutta una nuova verità, è stato sicuramente emozionante ma, allo stesso tempo, complesso.
Un cammino intimo e introspettivo (non soltanto per la protagonista) in cui, all’iniziale curiosità, si affianca un desiderio più sottile e impalpabile, quello di comprendere, che diventa sempre più intenso, capitolo dopo capitolo.
La storia è narrata con stile semplice e scorrevole, in grado, però, di trasformarsi in evocativo e pittorico.
Ogni personaggio ha un suo ruolo definito, che si scopre con il passare delle pagine.
Ci sono situazioni particolarmente toccanti, altre lievi e serene. Ci sono state svolte per me non facili da accettare, ma che mi hanno mostrato il racconto sotto un punto di vista diverso, cui non avevo mai pensato. Non sempre l’ho condiviso ma, ugualmente, l’ho capito.
Più si avanza nella lettura, più essa intensifica la sua spiritualità. Domenico Corna parla di fiducia, di fede, di cura e di affidarsi (a qualcosa o qualcuno). Lo fa con un linguaggio pulito, schietto, in grado di travalicare riferimenti concreti e di arrivare dritto al mio cuore, fino a portarmi a chiedere (o ricordare) in cosa io credessi davvero.
La mia risposta è stata sorprendente e familiare insieme. Era lì, sepolta sotto pianti, rabbia e dolore. Io credo nell’Uomo.

 

    ------------------------------------------------------------------------

 

 10 Agosto 2022

Recensione by Marzia

 @laragazzasuilibri

 

Durante un volo con il fratello, Elena vede in riva a un lago di montagna una bambina, a cui si sente inaspettatamente legata, lei però è l’unica in grado di vederla. La sua voglia di scoprire la verità la spinge a dirigersi in quel luogo. La strana comunità che abita nei dintorni la accoglie e poi la convince a trascorrere una notte solitaria sulla riva del lago in attesa di un segno che possa farle capire la verità sul suo istintivo legame con quella bambina. Lei, accettando, mette
a repentaglio la propria stabilità mentale, le proprie certezze per affrontare il suo percorso personale e per ritrovare se stessa, vivendo un’esperienza surreale.
Cosa scoprirà Elena riguardo al suo destino?

Una storia fantasy con elementi mistici e psicologici che ti terrà incollata alle pagine e con il fiato sospeso.
Un libro molto originale, profondo, complesso e bellissimo, con diversi spunti di riflessione.
Tutto sviluppato tramite una scrittura semplice, scorrevole e riflessiva.
Molti i temi trattati: la memoria, la paura, la vita, la reincarnazione, la famiglia e tanto altro.
Un viaggio fantastico che non posso che consigliarvi!

    ------------------------------------------------------------------------

 

 18 Agosto 2022

Recensione by Mattia

@thebooksharmony

Durante un volo con il fratello, Elena vede in riva a un lago di montagna una bambina a cui si sente inaspettatamente legata: sembra però essere solo una visione, la quale riesce comunque a sconvolgere totalmente la ragazza.
Spinta da una profonda determinazione e curiosità per il mistico, si dirige proprio in quel luogo, per trovare una risposta ai suoi dubbi.
La comunità che abita nei dintorni la accoglie e poi la convince a trascorrere una notte solitaria sulla riva del lago, in attesa di un segno che possa farle capire la verità sul suo istintivo legame con quella bambina.
Lei, accettando, mette a repentaglio la propria stabilità mentale, le proprie certezze. Una serie di strani incontri, dialoghi al di fuori di ogni immaginazione e cassettini della memoria che si aprono lasciando intravedere cose inimmaginabili, mostreranno ad Elena una seconda vita di cui aveva sempre ignorato l’esistenza.
 

E la paura in questo assurdo viaggio dov’è? Elena è ben conscia di starsi addentrando in un terreno sconosciuto, in qualcosa che potrebbe cambiarla per sempre. Eppure dedice di continuare il suo percorso solitario, di guardare in faccia la paura e sfidarla come mai aveva fatto prima, in una lotta senza precedenti con la propria razionalità ma col pieno desiderio di cercare la vera lei.

Una storia che va ad intrecciare gli elementi del fantasy, del mistero, della psicologia e anche della religione. Il tutto attraverso una prosa che cerca di farsi spazio dentro al cuore del lettore, con una componente altamente riflessiva.

Tanti i temi trattati, tra cui quello intrigante della reincarnazione!

    ------------------------------------------------------------------------

 

 18 Agosto 2022

Recensione by Antonietta

@lalibreriaditonia

https://linktr.ee/lalibreriaditonia

Oggi volevo parlarvi di uno dei miglior libri letti in questo 2022, come vi dicevo nelle storie avevo delle aspettative altissime che, fortunatamente, non sono state distrutte, questo libro è un viaggio all’interno di un viaggio. Elena, la protagonista, compie questo viaggio alla ricerca di se stessa, siamo di fronte a un viaggio introspettivo che cambia profondamente l’animo della ragazza. Lo stile dell’autore è un qualcosa di sublime riesce in questo libro a mischiare fantasy, poesia, favola, religione e psicologia e posso dirvi che fosse stato per me poteva descrivere anche come erano fatti i sassolini della terra e lo avrei letto comunque con la stessa voglia, pur non amando le estreme descrizioni, perché Domenico ha questa capacità di stregarti con le parole. La sua penna è in grado di trasformare questa storia con uno stile evocativo e pittorico.

Il lago di luce è un libro pieno di mistero e il viaggio che compirà Elena le farà scoprire una nuova verità sulle sue origini, le emozioni di Elena diventeranno anche le vostre. È un libro che sconvolge davvero l’animo soprattutto perché viviamo in un’epoca in cui siamo abituati al continuo correre e affannarci durante le giornate, siamo schiavi delle tecnologie e tendiamo a conservare tutto in questi apparecchi, soprattutto i nostri ricordi, mentre Domenico Corna ci ricorda che l’uomo stesso è fatto di memoria poiché noi siamo ciò che ricordiamo.
Il lago di luce è un libro che tratta diversi temi davvero molto importante come la paura, fiducia, la morte, la vita, la reincarnazione, la religione e la memoria e tutto questo porta il lettore a riflettere sul senso della vita, non lasciatevi intimorire perché nonostante tratti temi abbastanza difficili in realtà Domenico, con la sua penna magica, rende il tutto molto più scorrevole, sicuramente vi ritroverete come me, senza sapere come, improvvisamente a fine libro. Con Elena ci ritroviamo in questo viaggio intimo e molto delicato alla ricerca della propria identità, io sono passata da uno stato iniziale molto confusionale, l’autore è eccezionale proprio in tutto, ad uno stato in cui pagina dopo pagina avevo il desiderio di scoprire e sapere di più. Più si va avanti con la lettura e più si intensifica la spiritualità e sono arrivata a pensare, a fine lettura, “in cosa credo realmente?” E vi giuro che la cosa è sconcertante, credo che avere la voglia di conoscere sè stessi è il punto di partenza per intraprendere, insieme ad Elena, questo meraviglioso viaggio anche perché, alla fine, le risposte alle mille domande le troviamo solo all’interno di noi stessi ed è proprio per questo, che vi dicevo, che il viaggio di Elena è un viaggio intimo.
Domenico in modo molto sottile riesce a farci riflettere anche sulla religione, sul cristianesimo, dandoci una visione del tutto parallela e diversa di alcuni punti riportati nei testi sacri.

Ringrazio @domenicocorna.it per questa meravigliosa collaborazione e per avermi inviato la copia del suo libro porterò per sempre Elena nel mio cuore. Grazie

    ------------------------------------------------------------------------

 

 30 Agosto 2022

Recensione by Alice

@e_se_un_libro

 

“Durante un volo con il fratello, Elena vede in riva a un lago di montagna una bambina, a cui si sente inaspettatamente legata: sembra però essere solo una visione.
Spinta da una profonda determinazione, si dirige proprio in quel luogo, per trovare una risposta ai suoi dubbi.
La comunità che abita nei dintorni la accoglie e poi la convince a trascorrere una notte solitaria sulla riva del lago in attesa di un segno che possa farle capire la verità sul suo istintivo legame con quella bambina.
Lei, accettando, mette a repentaglio la propria stabilità mentale, le proprie certezze.
Si vedrà quindi costretta ad affrontare un percorso ancora più complicato ed emotivamente delicato, dove incontrerà molti personaggi che la guideranno lungo il suo cammino.
Cosa scoprirà Elena riguardo al suo destino che sembra costantemente avvolto da una nube di mistero?”

Un fantasy coinvolgente e scorrevole.
Va subito al punto e c’è azione fin dalle prime pagine.
Un viaggio, quello di Elena, fisico ma soprattutto mentale, che la porterà a conoscere e approfondire molte micro-storie di persone vissute prima di lei, conducendola in una sorta di pellegrinaggio psicologico e mistico in cui poi, ritroverà finalmente se stessa.

 

    ------------------------------------------------------------------------

 

 30 Agosto 2022

Recensione by Maria Pina

@respiridinchiostro.mapi

https://respiridinchiostro.blogspot.com/?m=1

 

Con Il lago di luce l'autore ci stupisce ancora una volta, conducendoci in una storia ricca di significato.
La protagonista è Elena che, durante un viaggio in volo, si sente inaspettatamente legata ad un lago di montagna. Incuriosita decide di tornarci e nelle vicinanze scoprirà una piccola comunità che vive ritagliata fuori dal mondo... a cui Elena non si sente per nulla estranea. Scopriremo che il lago stesso è avvolto in misteri e leggende intrecciate nel tempo.
Dubbi, interrogativi, interpretazioni, verità, conoscenza accompagnano la lettura di questo romanzo.
La bellezza della natura circonda ogni singola pagina, rivelandosi estremamente evocativa e toccante. Se ne avverte proprio il profondo legame.
Il lago di luce presenta una trama originale in cui l'autore riconferma la delicatezza con cui sa affrontare temi principali della vita. Fondamentale nel romanzo, e soprattutto nel percorso di Elena, è il viaggio: il saper divenire consapevoli del senso prezioso che il viaggio comporta e non semplicemente attendere di raggiungere l'agognata meta. Ovvero, andare alla scoperta di se stessi attraverso fatiche, gioie, dolori e perseveranza.
La strada per ritrovare se stessi può apparire estremamente ostica e tortuosa ma non si deve perdere la speranza.
A livello narrativo ho avvertito una maturazione rispetto al precedente romanzo dell'autore "Nuvole al tramonto” (recensione disponibile sul blog). Le descrizioni divengono ancora più dense e scavano dentro il lettore sensazioni indescrivibili. Principale è il tema di riconnettersi alla natura per ritrovarsi, riuscendo a scindere le cose importanti da quelle superflue. Scegliere consapevolmente e sapere di poter rallentare, prendersi del tempo, piuttosto che agire come frettolosi automi in una società frenetica.
Personalmente, ho preferito la prima parte del romanzo, in cui il mistero del lago e di numerose persone legate tra di loro è onnipresente in ogni gesto e pensiero della protagonista. E lentamente il mistero si sfalda rivelando scorci di vite passate, che dimostrano la bravura dell'autore nel saper catturare l'essenza di una persona in pochi attimi e, tuttavia, emozionare il lettore.
La seconda parte è più complessa: fantasia, misticismo e filosofia si intrecciano strettamente tra di loro, generando lunghe riflessioni sui più disparati argomenti. La stessa figura emblematica di Yeshua, richiama il nome biblico del figlio di Dio e dei suoi avvicendamenti.
Davvero, c'è così tanta profondità e temi concatenati tra di loro che non sono capace di spiegarveli. E probabilmente la soggettività intrinseca di ogni persona gioca un ruolo fondamentale nel cercare di elaborare e dare un significato a ciò che si sta leggendo. Il consiglio che mi sento di dare è l'invito a leggere il romanzo e lasciarvi guidare dalle proprie emozioni.
Nel romanzo ho apprezzato il riferimento alle “grandi nuvole” che richiama il precedente romanzo, come se tutto facesse parte del medesimo e grande disegno, che può essere vissuto da diverse angolazioni.
L'intrecciarsi di mondi e antichi erranti di universi in costellazioni luminose è un pensiero immenso, che mi ha riscaldato il cuore.
Concludendo, il romanzo è l'incoraggiamento a guardarsi intorno per frugare meraviglie e intensità in luoghi a cui magari non facciamo caso.

    ------------------------------------------------------------------------

30 Agosto 2022

Recensione by Sarar

@sarar208r


Durante un volo con il fratello, Elena vede in riva a un lago di montagna una bambina, a cui si sente inaspettatamente legata: sembra però essere solo una visione. Spinta da una profonda determinazione e curiosità per il mistico, si dirige proprio in quel luogo, per trovare una risposta ai suoi dubbi.
La comunità che abita nei dintorni la accoglie e poi la convince a trascorrere una notte solitaria sulla riva del lago in attesa di un segno che possa farle capire la verità sul suo istintivo legame con quella bambina. Lei, accettando, mette a repentaglio la propria stabilità mentale, le proprie certezze. Si vedrà quindi costretta ad affrontare un percorso ancora più complicato ed emotivamente delicato, dove incontrerà molti personaggi che la guideranno lungo il suo cammino.
Cosa scoprirà Elena riguardo al suo destino che sembra costantemente avvolto da una nube di mistero?
È il secondo libro che leggo di questo autore e anche questo secondo libro non ha deluso le mie aspettative ma anzi mi è piaciuto molto.
Un libro scritto molto bene con una storia che fa riflettere.
Una storia che è appassionante già dalle prime pagine.
Questa storia parla di un viaggio ma non solamente fisico ma un viaggio interiore della protagonista e di forte cambiamento.
Elena con questo viaggio si prende le distanze dalla sua vita frenetica, piena di impegni in cui la protagonista si conoscerà grazie ad altre storie, ad altre vite e racconti.
Un romanzo profondo, delicato pieno di mistero, di fantasia e che riesce a tenere con il fiato sospeso.

    ------------------------------------------------------------------------

 5 settembre 2022

Recensione by Anna Nenci

@anna_nenci

Un viaggio mistico e introspettivo,dove "ogni personaggio ha nel suo animo ,qualcosa di determinante allo scopo di portare a termine con successo un preciso obiettivo "
Una ricerca costante della propria spiritualità,di se stessi, bellissimo!!!
"Sarai solo tu.Tu da sola con te stessa.Dovrai scendere nel più profondo delle tue paure per trovare la vera Elena".
Una lettura riflessiva, catartica e rigenerativa, in cui l'autore parla di fede,vita,morte,di come curare la propria anima, imparare a fidarsi ed affidarsi al prossimo.
Una vera coccola per la mente!

A tratti poetico:
"Quando un giorno morirò, verrò da te.
Berrò la tua bellezza, aspirerò la tua sapienza, mi addormenterò nella tua notte"

    ------------------------------------------------------------------------

 

 5 settembre 2022

Recensione by Azzurra

@labottegadeilibri.it

labottegadeilibri.it

Cosa mi ha spinto a leggere “Il lago di luce” di Domenico Corna, edito Robin&Sons? Naturalmente, la sua copertina e, subito dopo, la trama, che mi ha catturata in un modo che non mi sarei mai aspettata.
Ma non è solo la trama ad attrarre il lettore: ruolo fondamentale in ciò, lo svolge soprattutto la dolcezza dello stile. L’autore ci accompagna in una sorta di viaggio iniziatico, tra le dettagliate descrizioni e le profonde immagini che esse riportano alla mente. Ognuno di noi dovrebbe realizzare un viaggio del genere per riscoprire la parte più nascosta di sé, spesso sepolta dentro il cuore.

Affrontare le proprie paure, scoprire i i propri sogni e fare pace con il passato per affrontare il presente e il futuro che ci attende sono gli insegnamenti che ho appreso dalla lettura di “Il lago di luce”.
“Forse il tramite sta qui e qualcosa potrà accadere, ma solo nel momento opportuno e con lo spirito disposto ad accettare cambiamenti importanti”

Tutto ciò avviene tramite la voce di una giovane donna, di nome Elena. Lei sarà costretta a mettersi in gioco, credere nell’impossibile per renderlo possibile e comprendere, infine, molte cose di se stessa. Il suo viaggio solitario le consentirà di guardarsi indietro nel riflesso di altre vite, che sono collegate alla sua.

Il luogo di partenza è un lago, con lo sguardo di una dolce bambina che sente essere legata alla sua vita.
“In ogni ricerca la pazienza e la costanza sono essenziali se si vuole giungere a una soluzione. Anticipare i tempi è controproducente. La maggior parte delle sensazioni vengono da dentro di noi, l’oggetto guardato o ascoltato è solo un tramite”

La prosa è delicata, introspettiva, attenta. Sono certa che ogni lettore, a suo modo, farà tesoro di questa storia.
L’ambientazione si svolge esclusivamente sulle sponde del lago di luce, che rappresenta il punto cardine della storia. Ogni azione o fatto che accade durante la lettura si svolge sulle sue sponde. Anche il sentiero che conduce al villaggio è una parte molto importante nella storia.
I protagonisti variano in base al tempo in cui è ambientata la storia, anche se Elena sarà il perno che collega gli altri personaggi presenti nella storia, come Alice, legata ad Elena da qualcosa di molto profondo, o Lilla, la bambina che avrà un ruolo molto importante nella vicenda.

Questo libro va letto molto lentamente e con la massima attenzione perché bisogna assaporare ogni parola, azione, fatto e luogo.

“Il lago di luce” ci fa anche riflettere su alcuni fatti di Cristianesimo, ma bisogna pur sempre ricordare che siamo dinanzi ad una storia inventata, nonostante i buoni spunti di riflessioni che dà.
 

    ------------------------------------------------------------------------

5 settembre 2022

Recensione by Saretta

Amazon

Una storia da leggere assolutamente e che mi sento di consigliarvi e che merita assolutamente cinque stelle. è il secondo libro che leggo di questo autore e le mie aspettative non sono state deluse ma anzi mi è piaciuto molto. Una storia che riesce a catturare già dalle prime pagine.
Un romanzo delicato, pieno di mistero che merita di essere letto.

    ------------------------------------------------------------------------

 

15 settembre 2022

Recensione by Chiara Boniardi

@libriamociblog

libriamociblog.it

“Il lago di Luce” è un romanzo dal tono fiabesco la cui narrazione scorre impregnata di misticismo e di quel senso di viaggio nel termine legato alla rinascita, alla conoscenza, al destino e a tratti fantastici che colorano di onirico una storia ricca di sentimenti.

Una lettura scorrevole a cui abbandonarsi lasciandosi alle spalle la razionalità e apprezzando le sfumature fantastiche che donano colore e luce a una storia molto profonda che vive forse anche di metafore a cui ognuno di noi può aggrapparsi per dare vita a riflessioni personali.

Domenico Corna ha creato un romanzo scorrevole, fantasioso ma anche molto coinvolgente che, come detto prima, appare come una fiaba per grandi, la cui profondità rende l’intera lettura molto piacevole.

    ------------------------------------------------------------------------

20 settembre 2022

Recensione by Ilaria

@ilariasbooks

Il lago di luce di @domenicocorna, edito da @robinedizioni, è un romanzo che prende forma attraverso due filoni principali: il misticismo e la psicologia portandoci, attraverso i suoi personaggi, a sondare un parte di noi stessi.
Elena intraprende un viaggio che diventa una discesa nella memoria, nel passato, sulle sponde del lago di luce e all'interno di una comunità per affrontare una paura dagli occhi di bambina.
Ognuno di noi affronta le sue paure in modi diversi ed Elena cerca di affrontarla guardarla in faccia e superarla, facendo appello ad una memoria che pian piano riaffiora scoprendo un mosaico di eventi sorprendenti e liberatori.
Domenico Corna, con una scrittura delicata ma appassionata e appassionante, riesce a trasportarci nella mente e nell'anima di ciascuno di noi alle prese con i propri sogni e le proprie paure, affrontando il passato per vivere il presente e proiettarci nel futuro.
"Elena amava molto quel piccolo specchio d'acqua, misterioso e attraente, lontano dalle rotte consuete. Il pensiero la portava lassù sopratutto nei giorni tristi per assaporare il ricordo della sua tranquillità".

    ------------------------------------------------------------------------

 

25 settembre 2022

Recensione by Ersilia

@ersiliafacciolo

Il lago di luce di Domenico Corna
è una fiaba mistica e surreale, un viaggio introspettivo che porterà la protagonista ad accettare il mistero che avvolge la sua vita. Un mistero che ha radici antiche e arcane, dove il bene e il male convivono in una dimensione che trascende ogni logica, dove solo chi è disposto a credere e a cambiare la sua visione sulla vita può oltrepassare. Un viaggio onirico dove lo spirito si eleva in una continua trasmigrazione, ricordando le vite passate, avendo come unico fulcro l’amore che è l’essenza stessa del libro. Quell’amore che non finisce con la morte, ma rimane, pronto ad essere di nuovo accolto.

Un romanzo profondo scritto con un linguaggio fluido e scorrevole, che pone l’accento anche sul cristianesimo, su alcune credenze religiose. Usando un lago magico e un’ambientazione scarna con pochi dettagli, tutto si svolge vicino alle rive del lago e fa riflettere su cosa siamo disposti a fare per cambiare.

    ------------------------------------------------------------------------

29 settembre 2022

Recensione by Mary e Vale

@valigiadicarta

"Tutto è falso e tutto è vero. I ricordi sono solo un mezzo per scaldare il cuore."

Un viaggio fuori e dentro sé stessi per trovare le proprie radici e comprendere di far parte di un disegno già predisposto volto a realizzare uno scopo difficile da accettare eppure inevitabile.
Elena prova delle inspiegabili sensazioni mentre sorvola col fratello un lago sperso tra le montagne. Confusa e al contempo bramosa di risposte, decide di recarsi lì a piedi, attraverso colline, prati e boschi. Giunta a destinazione, trova una comunità di persone alquanto strana, cui tuttavia si sente vicina. Ma per far parte di loro occorre allontanarsi in solitudine proprio sulla riva del lago.



"Se veramente desideri essere come noi dovrai perderti per ritrovarti."

La ragazza affronterà un sorprendente e arduo cammino interiore che condurrà la sua mente verso conclusioni assolutamente irrazionali, conclusioni che le apriranno dinanzi un destino non facile. Il compito che le viene assegnato le appare fuori dalla sua portata però rifiutare non può essere un’alternativa da prendere in considerazione.



"Credete davvero che possa scegliere di abbandonare una missione per proteggere il mio futuro? Che cos’è una piccola vita?"

Misticismo, fede, soprannaturale, mistero impregnano le pagine di questo libro, donandogli un’aura reverenziale affascinante ed inquietante insieme, ben rappresentata dal paesaggio lacustre e montano dove si snoda la vicenda. Ad un’attenta analisi non sfuggono chiari riferimenti ad eventi biblici e a figure della teologia disposti sapientemente nella narrazione per conferirle corposità e attrattiva.


"Nella vostra storia mi hanno rappresentato con migliaia di immagini dalle forme più terribili e paurose. Mi hanno dato innumerevoli nomi trasformando il mio, così puro e radioso."

Un aspetto che spicca sugli altri è il senso di comunione e appartenenza che lega gli abitanti della comunità scovata da Elena, un legame che travalica la morte e non cede nemmeno dinanzi alla scomoda verità, perché ciò che è importante è ciò che si sente nell’animo.



"Tu sei e sarai sempre mia sorella."

Alle note della tristezza, del dolore e della rabbia si affiancano quelle dell’affetto e dell’amore, che colorano l’atmosfera ossequiosa e ovattata del volume con tinte calde e vivaci, cariche anch’esse di significati intrinseci strettamente connessi ad Elena ed alla missione cui è designata.



"Vedrò quello che tu vedi, sentirò quello che tu senti. Troverai il modo di parlare con me e io saprò rispondere alle domande, ai dubbi senza mai interferire nei tuoi percorsi."

Un fantasy dai toni poetici e magnetici, che attinge alla religione e all’introspezione regalando un prodotto ammaliante ed originale, da leggere d’un fiato!



"La nostra opportunità non è senza rischi ma è pur sempre una grande opportunità."


Consigliato a chi ama volare con la fantasia e perdersi in essa!



Inizio
Racconti

Il Lago di Luce
Nuvole al Tramonto
Bosco dei Platani
Hotel di Buona Speranza
Voce nella Notte
       Il Tocco della Felicita'

Piccola Anima
La Nostra Pazzia
Prima Generazione

Poesie
Puoi Sentirmi
Favole
Bosco di Favole

Il Lago di Luce
Presentazione
 manda un messaggio     American                       




         


           260 Pagine

          Pubblicato da:


         
Robin Edizioni

 

 

Il Lago di Luce

Presentazione

 

 

 

Parte Prima

 

Il Cammino

 

 


Parte Seconda


 

La Comunità

 

 


Parte Terza


La Festa

 

 


Parte Quarta


Il Lago di Luce

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Gli altri lavori

 

 

 

                   

 

 

 

   

 

 

   

 

 

 

    

 

 

 

   

 

 

 

   

 

 

   

 

 

    

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                   Recensioni

 

 

 

 

 

 Clarion Review

 

 

 

 --------------------------------

 

 

 Kirkus Review

 

 

 

 --------------------------------

 

 20 Giugno 2022

 Recensione by Tatiana

 www.librierecensioni.com/

 libridaleggere/il-lago-di-luce- domenico-corna.html

--------------------------------

 

 01 Agosto 2022

 Recensione by Anna Esposito @annaesposito68

--------------------------------

 01 Agosto 2022

Recensione by Scoprirelibri linktr.ee/Scoprirelibri
@scoprirelibri

--------------------------------

 10 Agosto 2022

Recensione by Judy Abbott

 @1000storie1000vite

--------------------------------

 

 10 Agosto 2022

Recensione by Marzia

 @laragazzasuilibri

--------------------------------

 

 

 18 Agosto 2022

Recensione by Mattia

@thebooksharmony

--------------------------------

 18 Agosto 2022

Recensione by Antonietta

@lalibreriaditonia

https://linktr.ee/lalibreriaditonia

--------------------------------

 

 30 Agosto 2022

Recensione by Alice

@e_se_un_libro

--------------------------------

 30 Agosto 2022

Recensione by Maria Pina

@respiridinchiostro.mapi

https://respiridinchiostro.blogspot.com/?m=1

--------------------------------

 5 settembre 2022

Recensione by Sarar

@sarar208r

--------------------------------

 5 settembre 2022

Recensione by Anna Nenci

@anna_nenci

--------------------------------

 5 settembre 2022

Recensione by Azzurra

@labottegadeilibri.it

labottegadeilibri.it

--------------------------------

5 settembre 2022

Recensione by Saretta

Amazon

--------------------------------

15 settembre 2022

Recensione by Chiara Boniardi

@libriamociblog

libriamociblog.it

--------------------------------

20 settembre 2022

Recensione by Ilaria

@ilariasbooks

--------------------------------

25 settembre 2022

Recensione by Ersilia

@ersiliafacciolo

--------------------------------

29 settembre 2022

Recensione by Mary e Vale

@valigiadicarta
 

--------------------------------