Domenico Corna

 

 Prima Generazione - Ritorno a Casa

                 Capitolo Quindicesimo 

Marì si svegliò all’alba. Il sole entrava direttamente dal finestrino accanto al letto per colpirla proprio negli occhi.
Rimase ferma senza desiderio di alzarsi per voler trattenere quanto accaduto la notte precedente. Aveva ottenuto la fantasia, lo scopo del viaggio. Niente altro era più importante ma, come spesso accade al termine di momenti felici, si chiedeva se potesse costituire un nuovo inizio. Non si sentiva diversa dal giorno precedente.
Sorrise rimandando ulteriori riflessioni alla prossima occasione. Aveva iniziato il suo viaggio per giungere fino in California ed aveva intenzione di mantenere il proposito.
Riprese la strada in direzione ovest inoltrandosi in un altro deserto. Passò le montagne per arrivare vicino al mare nei pressi di San Francisco. Dovette percorrere a lungo la strada costiera in direzione sud per giungere in luoghi poco affollati.
Era scesa la sera quando riuscì a fermarsi a pochi passi dal mare. Era una posizione incantevole e solitaria in cima alla costa con un dislivello di qualche metro sulla spiaggia. Riusciva a sentire il rumore delle onde spegnersi sulla sabbia.
Non aveva incontrato alcuna altra occasione per entrare nei sogni altrui. Trill sembrava scomparso. Si sentiva come una persona qualunque al raggiungimento della meta del suo viaggio.
Nelle due notti trascorse, aveva provato ad innescare la fantasia per costruire, ma niente era accaduto. Come se tutto il tempo trascorso ad inventare insieme con Martina fosse stata solo un’illusione. Aveva immaginato di aprire la sua mente per costruire mondi fantastici, invece, in quella condizione non sarebbe neppure riuscita ad accendere la fiammella di una candela.
Quella sera se ne stava seduta rivolta verso il mare immersa in questi pensieri quando, all’improvviso si accorse della presenza di Trill.
Marì sorrise avvicinandosi. «Finalmente ti sei fatto vivo. Ho parecchie domande da rivolgerti.»
Trill sorrise prendendole la mano. «Le tue domande riferite ai dubbi, io le conosco ma le risposte non ti piaceranno.»



 

 

 

 



Inizio
Racconti

Il Lago di Luce
Nuvole al Tramonto
Bosco dei Platani
Hotel di Buona Speranza
Voce nella Notte
Il Tocco della Felicita'
Piccola Anima
La Nostra Pazzia
      Prima Generazione

Poesie
Puoi Sentirmi
Favole
Bosco di Favole

Prima Generazione
Presentazione





  
             240 Pagine
             
Inedito
 manda un messaggio     American                       

 

Prima Generazione

Presentazione

 

 

 

Parte Prima

 

Una Scelta Imprevista

 

 


Parte Seconda


Un Mondo Misterioso

 

 


Parte Terza


Oltreoceano

 

 


Parte Quarta

 

Ritorno a Casa

 

 

 

 

 

 

 

Gli altri lavori